LAIKA CARAVANS (HYMER GROUP) SCEGLIE ITALPRESSE

LAIKA CARAVANS

Italpresse ha consegnato un impianto per la produzione di pannelli per caravan alla Laika Caravans Spa. Tale impianto rappresenta il “cuore” della produzione, perché fornisce tutti gli elementi esterni (fiancate, pavimenti, soffitti) che costituiscono il caravan. E’ estremamente innovativo e flessibile, come nessun altro impianto del genere al mondo. Laika fa parte del gruppo tedesco Hymer, leader mondiale nella produzione di caravan.
Tale impianto è stato consegnato nel nuovo stabilimento di Laika Caravans a San Casciano in Val di Pesa (Fi), della superficie coperta di 30.000 m2. Lo stabilimento è stato inaugurato dal Presidente del Consiglio Renzi.

 

Descrizione linea di produzione pannelli per caravan italpresse

Questa linea di produzione è particolarmente innovativa, ha un’ elevata produttività pur necessitando di poca manodopera, grazie alla automazione spinta nei processi di preparazione e composizione dei materiali ed ha una flessibilità totale. E’ possibile infatti lavorare in lotto 1 (ovvero possono essere prodotti in sequenza tutti gli elementi che servono all’ assemblaggio di un esemplare di caravan per poi passare all’ esemplare successivo che può essere identico o completamente diverso dal precedente) semplicemente richiamando una sequenza di lavoro dal pannello comandi supervisore della linea.
L’ intera linea realizzata da Italpresse spa si sviluppa per oltre 80 m di lunghezza e presenta molte soluzioni ad elevata innovazione,  frutto dell’ interazione fra l’ ufficio tecnico di Italpresse e quello di Laika.
In particolare si è realizzato un sistema di composizione ad automazione spinta, come non si era mai visto nel settore dei caravan in tutto il mondo.
I telai vengono preparati grazie a dei sagomatori laser e successivamente accoppiati automaticamente ed incollati alle “pelli” interna ed esterna, posizionate con dei ponti a ventose a controllo numerico ad elevata precisione.
Il sandwich così composto entra in una pressa con piani riscaldanti in acciaio massiccio forato dal pieno di dimensioni 9,2 m x 3 m dotata di un sofisticato sistema a scanner, sviluppato da Italpresse, che rileva sagoma e superficie dei pezzi da pressare e distribuisce la pressione in modo omogeneo. Un problema tecnologico importante è costituito infatti dalla estrema precisione richiesta in pressatura su superfici molto ampie.
Usciti dalla pressa i pannelli vengono ricevuti da un servizio che è in grado di traslarli come sono o ribaltati di 180° a uno dei due centri di lavoro successivi per effettuare le ulteriori lavorazioni meccaniche di finitura.
Dettaglio importante: l’ intera linea, comprensiva di pressa e sistemi di movimentazione ed accoppiamento dei materiali è stata progettata, disegnata e costruita negli stabilimenti Italpresse di Bagnatica.